Bazzecole – San Grillo

Con la decadenza della formazione di classe dirigente, della serietà, di un minimo di cultura, di esperienza amministrativa, la sola risorsa della politica rimane la fantasia. Con essa si realizzano anche miracolose conversioni, come quella di Grillo in marcia ad Assisi, dove ha dichiarato che i francescani, quelli veri, sono oggi i grillini. In effetti, dei tre voti francescani loro si sentono partecipi: con la povertà, perché si professano politici poveri, anche se prendono rilevanti rimborsi dallo Stato, con l’ubbidienza perché sono veri sudditi del capo-garante, subordinati in tutto, fors’anche nella castità, derogabile solo con autorizzazione del capo, a volta a volta, come avviene anche per le loro dichiarazioni pubbliche e opinioni esternate.
Si tratta di una vera e propria conversione di massa, anche se molti pensano che, con il richiamo ai voti religiosi francescani, si cercano in realtà i voti  politici dei cattolici e le simpatie del loro clero. Sempre voti sono, e costano meno.
Neppure nella Democrazia Cristiana vi erano posizioni così esagerate, ma c’era l’insegnamento di De Gasperi che, nella richiesta alleanza con i post fascisti a Roma, seppe dire di no, niente meno che a Papa Pio XII.
I grillini si auto definiscono super moderni, tecnologici, fautori della “democrazia diretta” e computer dipendenti, amici dei poveri e dei disoccupati. Forse anche per autotutela visto che molti di loro, se non tornano in Parlamento, non hanno alcun mestiere.
Nonostante quella sedicente modernità, tornano a politiche un tempo fortemente criticate, ma allora almeno genuine e palesi. Si esprimono dunque in forme di neo clericalismo come anche di neo cesarismo politico, con i due consoli, come i tempi della Roma repubblicana, che però venivano eletti ogni anno, non a vita, come Grillo e Casaleggio .
Organizzano anche processioni ad Assisi affinché la gente abbia fede. Non in San Francesco, ma in San Grillo e nel suo miracolo del reddito di cittadinanza, cristianamente finanziato con la moltiplicazione dei pani e dei pesci.

Leave a Comment

*